Simone Cristicchi e il suo “Manuale di volo per uomo” – Abbi cura di me.

Oggi vi porto a teatro, mi piace l’idea di farvi entrare, anche solo virtualmente, in questo luogo magico. Lo spettacolo è Manuale di volo per uomo di Simone Cristicchi, un viaggio nell’essenza.

20190418_022726_0001

In Manuale di volo per uomo non c’è solo una storia raccontata, c’è un filo rosso che lega il protagonista Raffaello a chi lo mette in scena e a chi riesce ad entrare nelle parole di quest’uomo, rimasto bambino, che cerca di dare colore alle pareti bianche della vita guardandola attraverso gli occhi della meraviglia.

Come in un lungo flusso di coscienza, al capezzale della madre che ha sempre creduto morta, Raffaello ripercorre la sua vita di sofferenza e solitudine che, però, lo ha condotto in un’isola felice, quella ferramenta dove tutto ha un ordine preciso, e alla consapevolezza che, forse volare significa non sentirsi soli. Con la semplicità del suo essere, il protagonista riesce a cogliere il buono di ogni persona che incontra e ad imparare qualcosa ad ogni passo. Sono proprio gli insegnamenti appresi che, senza troppe parole, Raffaello ci trasmette:

  • non c’è niente di più grande delle piccole cose
  • amore, da a- mors (alfa privativo -mors), vuol dire “io voglio che tu non muori mai”
  • felice, da felix la cui radice “fe-” significa fertile, è chi riesce a spargere dei semi.
  • umiltà, da humus (terra),  è la capacità di accogliere quel che ci arriva dall’esterno come la terra accoglie i semi.

In poche semplici parole Raffaello ci restituisce il vero senso del vivere, quello che molto spesso ci sfugge, e ci dimostra che è possibile volare, buttarsi a capofitto nel miracolo della vita, dando fiducia a noi stessi e agli altri.

Quando la storia di Raffaello sembra volta al termine, Simone Cristicchi è di nuovo pronto a stupire con un finale inaspettato che, non lasciando spazio a nessun tipo di distacco emotivo, accompagna lo spettatore verso la catarsi finale.

Nel teatro e nella vita, niente è come sembra, ed è bello lasciarsi stupire ed attraversare dalle emozioni che, in questo caso, passano anche attraverso la musica e le parole di Abbi cura di me, brano sanremese che, a chiusura di questo spettacolo, assume un senso ancora più profondo.

Questo è il sesto spettacolo di Simone Cristicchi a cui assisto, e so che ce ne saranno altri perché adoro la sua capacità di entrare dentro gli eventi per raccontare i fatti attraverso i vissuti e le emozioni di chi quei panni li ha vestiti. Per rendere giustizia alle storie occorrono studio e tempo ma è sicuramente la strada vincente perché niente funziona se quello che porti in scena non sai da dove viene, quali sono le sue radici, qual è il suo DNA. In Manuale di volo per uomo, forse più delle altre volte, l’autore sa esattamente cosa muove il protagonista verso la vita e riesce a restituire questi sentimenti intatti.

Se la curiosità vi porterà a teatro assisterete ad un’interpretazione di quelle che solo Simone Cristicchi riesce a regalare: un solo attore in grado di riempire una scena bianca e scarna con tutte le immagini e i colori di Raffaello. Un’altra dimostrazione della versatilità di un artista poliedrico che mette la sua arte al servizio di chi ha voglia di soffermarsi.

Credo che ognuno di noi abbia il proprio manuale di volo, il mio prende vita dalle note che troverete in questa playlist

Vi suggerisco, ovviamente, di andare a vedere Manuale di volo per uomo (ma anche gli altri spettacoli). Potete acquistare a questo link i biglietti per le restanti repliche di Roma al Teatro Sala Umberto e seguire i canali social di Simone Cristicchi per tutte le info sulle altre date di spettacoli e concerti.

Credits dello spettacolo

di Simone Cristicchi e Gabriele Ortenzi, con la collaborazione di Nicola Brunialti. Cast artistico: Simone Cristicchi. Regia: Antonio Calenda. Aiuto regia: Ariele Vincenti. Scene e costumi: Domenico Franchi. Musiche originali: Gabriele Ortenzi. Disegno luci: Cesare Agoni. Audio: Andrea Balducci. Luci: Veronica Penzo. Foto di scena: Massimo Battista. Distribuzione: Corvino Produzioni. Produzione: Teatro Stabile d’Abruzzo / CTB Centro Teatrale Bresciano.

Vi lascio una playlist con le note che hanno dato vita al mio manuale di volo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: