Perché la bellezza salverà il mondo

“La bellezza salverà il mondo” è un’affermazione di Dostoevskij che, fino a qualche anno fa, ritenevo assurda. Una contraddizione in termini: come può qualcosa di meramente esteriore essere artefice di salvezza?

Nel corso del tempo ho capito che le parole non sono mai casuali e tantomeno vuote, nascondono sempre il loro significato, basta cercarlo. Iniziamo così proprio dall’analisi di questo vocabolo e della sua radice.  L’enciclopedia Treccani alla voce Bellezza riporta: Qualità di  ciò che appare o è ritenuto bello ai sensi e all’anima. La connessione tra l’idea di bello e quella di bene, suggerita dalla radice etimologica (il latino bellus “bello” è diminutivo di bonus “buono”), rinvia alla concezione della bellezza come ordine, armonia e proporzione delle parti, che trovò piena espressione nella filosofia greca. 

Ecco che all’improvviso si palesa il legame tra esteriorità e bene.  È la bellezza,  nel senso classico di armonia, che genera a sua volta quella sensazione di benessere che cerchiamo nelle cose.

20190220_023823_0001.png

Ogni forma d’arte, nelle sue espressioni più riuscite, ha il potere di riportare al centro quell’armonia che spesso perdiamo di vista. Il tempo che viviamo ci impone di essere sempre veloci, non distrarci, essere sempre protesi in avanti ma, spesso, accade che guardando troppo oltre si perda di vista l’essenziale. Tutte le espressioni artistiche e le manifestazioni della natura ci offrono la possibilità di recuperare il senso di questo viaggio, guardare fuori per capire quel che c’è dentro o semplicemente godere di una bellezza salvifica per cui varrà sempre la pena vivere, magari anche correre, fosse solo per il gusto di potersi poi fermare ad ammirare il bello che ci circonda.

Oggi posso capire a cosa si riferisse Dostoevskij, lo vivo sulla mia pelle ogni volta che, per recuperare energia vitale, ho bisogno di immergermi nella bellezza di questa città eterna. Quando davanti a me ho una distesa di storia che è sopravvissuta al tempo, a battaglie, saccheggi, calamità naturali e, soprattutto, è sopravvissuta al senso di onnipotenza dell’uomo, so per certo che a salvarla è stata la sua bellezza, quella che io corro ad ammirare per trovare pace.

Oggi so anche per certo che la musica ti salva la vita, anche qui parliamo di una bellezza che ha la forza di correre più forte di chi cerca di spegnerla. Anche nelle note, come nella storia, cerco e trovo rifugio sempre.

Andando oltre il concetto di bello legato alla sfera dei sensi ci addentriamo nella bellezza che non si percepisce in maniera immediata, quella nascosta tra le pieghe, nelle piccole cose, nei gesti, nell’animo umano. È soprattutto questa la bellezza che abbiamo il dovere di cercare e trovare, solo così avremo la certezza di aver vissuto e, forse, amato fino in fondo: l’essenziale è sempre invisibile agli occhi.

Quel che non si esaurisce con lo scorrere del tempo ha dentro di sé il germe della bellezza e, a suo modo, salverà il mondo.

“La vita è l’unico miracolo a cui non puoi non credere perché tutto è un miracolo tutto quello che vedi. E non esiste un altro giorno che sia uguale a ieri. Tu allora vivilo adesso come se fosse l’ultimo e dai valore ad ogni singolo attimo”  Abbi cura di me – Simone Cristicchi 

“Ciò che rende bello il deserto, disse il Piccolo Principe  è che da qualche parte nasconde un pozzo”  Il piccolo principe – Antoine de Saint-Exupéry

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: